Scaldatelli con esubero di licoli (quelli pugliesi)

KONICA MINOLTA DIGITAL CAMERAPer fare questa ricetta ho invitato a casa mia una vicina che spesso viene a trovarmi ,sopratutto da quando uso il lievito madre.

Come quasi tutte le persone della sua età non è in grado di darmi ledosi precise ( cit “di voi casalinghe moderne”)e quindi le ho chiesto di venire a farli a casa mia che avevo un po di esubero da smaltire.. mentre lei faceva “a occhio” io ho pesato gli ingredienti e cercando di arrotondare per eccesso con la sua approvazione sulle dosi, abbiamo fatto “gli scaldatelli a occhio” 😉

Sono veramente buoni!..e chi li compra più!

 

Ingredienti se usate il licoli:

100g.di li.co.li. (scopri qui la ricetta)

500 g di farina 0

120 g di vino

140 g di olio evo di buona qualità

7 g di sale

10g di semi di finocchietto o quello che preferite

 

Se usate la solida:

150 g esubero di pasta madre

450g di farina 0

il resto rimane invariato

 

 

Procedimento:

Noi lo abbiamo preparato l’impasto con il bimby ma viene benissimo anche a mano,anzi forse più aderente alla tradizione!

Abbiamo messo nel boccale il vino e il lievito,1 min/37°/vel 1.

Abbiamo agiunto la farina e in modalità spiga e abbiamo iniziato ad impastare,aggiungendo l’olio a filo abbiamo aspettato che si formasse la massa e dopo 1 minuto circa abbiamo aggiunto il sale e infine i semi,abbiamo lasciato amalgamare bene il tutto e  trasferito sulla spianatoia.Ne abbiamo fatto una bella palla e  lasciata riposare 1 ora coperta da pellicola.

11158075_1555529604712212_1944832566_n

Trascorso questo tempo abbiamo iniziato a formare i taralli,e posizionati su un canovaccio pulito,

11185652_1555529588045547_1133137304_n(e che non sia quello ricamanto a mano dalla nonna perchè si macchierà di olio) li abbiamo lasciati asciugare una mezz’oretta,e abbiamo fatto bollire dell’acqua.

11164124_1555529581378881_562624936_nCon l’aiuto di una schiumarola abbiamo calato i taralli nell’acqua bollente 4 o 5 per volta e quando sono saliti a galla (circa 1 min) li abbiamo riposizionati sul canovaccio per farli asciugare ancora per 1 ora ma potreste lasciarli anche di più per le vostre esigenze.Intanto fate scaldare bene il forno a 200° ventilato,e lasciateli dorare,circa 25/30 minuti.

che ve ne pare?

P.S :

Se provi questa ricetta dimmi del tuo risultato e se ti è piaciuta.

Ti invito a condividere i tuoi esperimenti nel gruppo “Le ricette del bimby e la pasta madre”  e se vuoi rimanere aggiornata sulle ricette del mio blog lascia il tuo “mi piace” sulla mia pagina Facebook! 😉

Grazie e a presto con una nuova ricetta!

 

Precedente Farfalle alla crema di peperoni bimby Successivo Cuoricini di pane alle olive

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.