Scaccia siciliana della nonna Rosaria

  • 11016478_10206079145288677_1187850336_n
    La scaccia siciliana per me è questa!Le origini siciliane di mia nonna Rosaria si fanno sentire anche nella mia cucina.
    La scaccia ha più volte riunito la nostra famiglia nella casa della nonna,perchè fa da richiamo,nessuno può resisterle,e se proprio non puoi esserci,stai sicuro che almeno una scaccia giungerà anche a casa tua.
    La ricetta che lei ci ha insegnato però io non l’ho ritrovata da nessuna parte sul web,e quando le ho chiesto come mai non la faceva come tutti mi ha risposto : “Figghia mia! io questo avevo nell’orto! c’era la guerra e a facivi sulu cu pomodoro prezzemolo e cipudda….poi,quando la guerra finì…ci putia mintere pure nu pezzo i sasizza!!!”…… (mi scuso con i Siciliani,sicuramente non so scrivere in siciliano)
    Insomma c’era la guerra e solo cipolla pomodoro e prezzemolo aveva nell’orto,poi quando la guerra finì,ci poteva mettere anche un pezzo di salsiccia!
    Come potrei non tramandare questa ricetta di famiglia ai posteri?
    Ingredienti per 2 scacciate:
    200 g di farina di grano duro
    200 g di semola rimacinata
    1 cucchiaino raso di zucchero
    15 g di olio evo
    200 g di acqua
    6 grammi di sale.
     Ingredienti per la farcitura: 120 g circa di prezzemolo lavato e ripulito
    parmigiano grattugiato
    1 bella cipolla grande
    400 g circa di salsicce di maiale meglio se a punta di coltello
    1 lattina di pomodori pelati
    sale
    olio evo
    pepe qb
    Impastare gli ingredienti della prima lista per circa 2 minuti e mezzo in modalità spiga aggiungendo il sale sul finire e riportando l’impasto a incordatura.Lasciare lievitare fino al raddoppio,il mio ha impiegato circa 6 ore.pasta
    Intanto,un oretta prima che sia giunta l’ora di stendere l’impasto, amalgamate gli ingredienti della farcitura,tagliando le cipolle sottili e rompendo con le mani i pelati.10994716_10206079142408605_2056364426_ndovete preparare questo composto prima perchè le cipolle e i pomodori conditi con il sale tireranno fuori molta acqua.Tralasciate la salsiccia e il parmigiano,quelli li aggiungerete prima di chiudere le scacciate.
    11022811_10206079143008620_2025839532_n
    Quando l’impasto sarà  raddoppiato dividetelo in due parti e  stendetele una per volta su una spianatoia ben infarinata e infarinare anche la superficie dell’impasto e stendere con un mattarello delicatamente.(Io l’ho fatto direttamente su carta forno sempre infarinata) per non avere troppi problemi in seguito per trasferire la scaccia farcita sulla leccarda.1624129_10206079143368629_1927327993_nQuesto impasto fatto con il lievito madre è molto più morbido rispetto a quando lo facevo col lievito di birra e va maneggiato con molta cura.Formate un rettangolo fino ad ottenere uno spessore di mezzo centimetro o poco più e distribuite la farcitura preparata prima tralasciando l’acquetta rossa che si è formata sul fondo,11016712_10206079143568634_1945231832_n distribuite parmigiano grattugiato e la salsiccia a pezzettoni su tutta la superficie. 10956582_10206079143808640_485439333_nora richiudetela a portafoglio. Questa della stesura e della  farcitura è una cosa che vi conviene fare direttamente su carta forno …sarà molto più semplice metterla sulla leccarda del forno,perchè come ho detto prima è un impasto molto morbido.
    11004008_10206079144208650_278858247_n (1)
    11008920_10206079144408655_160413699_n (1)
     

    Preriscaldate il forno a 220° ventilato con calore da sotto e sul ripiano centrale e cuocete per circa 25/30 minuti,il colorito giusto è questo!11008954_10206079144768664_1781042620_n (1)P.S :

    Se provi questa ricetta dimmi del tuo risultato e se ti è piaciuta.

    Ti invito a condividere i tuoi esperimenti nel gruppo “Le ricette del bimby e la pasta madre”  e se vuoi rimanere aggiornata sulle ricette del mio blog lascia il tuo “mi piace” sulla mia pagina Facebook! 😉

    Grazie e a presto con una nuova ricetta!

Precedente Pane con esubero Successivo La besciamella ricetta tradizionale e con il bimby

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.