Gnocchi di semolino senza uova

I gnocchi di semolino senza uova sono una versione alleggerita e meno calorica degli gnocchi alla romana classici.Questa ricetta di gnocchi di semolino è molto facile da preparare e con pochi ingredienti facilmente disponibili.Possiamo arricchire il condimento con una salsa besciamella e magari dei funghi o delle verdure oppure provare con una salsa al parmigiano (ricetta qui)

 

gnocchi semolino senza uova
  • Difficoltà:
    Media
  • Preparazione:
    15 minuti
  • Cottura:
    10 minuti
  • Porzioni:
    4 porzioni
  • Costo:
    Basso

Ingredienti

  • 125 g Semolino
  • 500 ml Latte
  • 50 g Parmigiano reggiano (grattugiato)
  • 1 pizzico Noce moscata
  • 1 pizzico Sale
  • 25 g Burro
  • q.b. formaggio grattugiato per finire

Preparazione

  1. Mettete il latte e il burro dentro una casseruola capiente, aggiungete il sale e portate ad ebollizione.
    Non appena il latte inizia a ribollire, abbassate la fiamma e versate a pioggia il semolino, mescolando velocemente con una frusta.

  2. Togliete la casseruola dal fuoco e senza smettere di mescolare con la frusta aggiungete il formaggio e la noce moscata.
    Il composto dovrà essere denso e senza grumi.
    Stendete il semolino tra due fogli di carta forno con il matterello senza schiacciare troppo, dovete ottenere uno spessore poco superiore ad 1 cm. Lasciate raffreddare e solidificare.

  3. Con l’aiuto di una formina per biscotti o con un tagliapasta ricavate gli gnocchi
    Non buttate via i ritagli potete reimpastarli e stenderli di nuovo.
    Disponete gli gnocchi in una pirofila spennellata con il burro fuso,lo stesso burro usatelo per spennellare la superficie degli gnocchi e cospargete con abbondante formaggio grattugiato.

    Se preferite potete arricchire la versione classica con della besciamella, funghi, prosciutto cotto e formaggi tipo gorgonzola o fontina.Mettete in forno a gratinare per circa 20 minuti a 200°controllando che non brucino in superficie.

Precedente Delizie mimosa all'ananas e crema al limone Successivo La torta Pasqualina

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.