Cuoricini di pane alle olive

KONICA MINOLTA DIGITAL CAMERALa voglia di panini morbidi alle olive è una cosa che ti assale all’improvviso e ti perseguita fino a quando non ne addenti uno!

Io poi….oramai il pane comprato non riesco a concepirlo e la notte anzichè dormire….penso alla mia ricetta è così  ho dato vita a questi tenerissimi cuoricini di pane alle olive usando una formina per biscotti.

Sono partita dagli ingredienti di una ricetta presa qui tanto per trovare l’ispirazione e ho riadattato il tutto al bimby ed  ai tempi del lievito naturale.

 

Ingredienti, se avete il licoli:

520 g.di farina 0

210 g di acqua

140 g di li.co.li. (scopri qui la ricetta)

12 g di sale fino

una ventina di olive verdi o nere

Farina fioretto  oppure semola qb

Se avete la pasta madre solida:

460 g di farina

165 g di pasta madre solida

225 g di acqua

il resto rimane invariato

 

Mettiamoci ad impastare

Io uso il bimby, ma è una ricetta eseguibile anche a mano o con planetaria.Se intendete farli a mano impastate in una ciotola molto larga e rotondeggiante perchè l’impasto è molto idratato e avrete bisogno di poter muovere la mano agevolmente.

Inserite nel boccale il lievito con l’acqua , 1 min/ 37°/ vel 1

Impostate la modalità spiga e aggiungetela farina e lasciate impastare, impiegherà circa due minuti ad incordare a questo punto aggiungete le olive a pezzettini e private del nocciolo e il sale , lasciate andare ancora per 30 secondi ,controllate dal buco l’incordatura che sia ben incordato e ribaltate l’impasto su un piano possibilmente liscio.

Questo impasto è molto idratato e se vi sembra piuttosto molle e appiccicoso fate qualche giro di pieghe slap and fold, le potete vedere cliccando sul link,vi assicuro che fare le pieghe slap and fold non solo è più facile di quello che sembra …è anche divertente e profondamente stimolante! Fate le pieghe finchè l’impasto non vi sembrerà più compatto e meno appiccicoso,pirlatelo bene e lasciatelo per 20 minuti sotto una ciotola a campana.

Trascorso questo tempo fate un giro di pieghe a tre e pirlate ancora,rimettete la ciotola a campana e lasciate riposare l’impasto ancora venti minuti.Ripetete l’operazione ancora una volta.

A questo punto prendete l’impasto e fate un ultimo giro di pieghe a tre,pirlate bene l’impasto e lasciatelo lievitare al calduccio in una ciotola, foderata con un canovaccio cosparso di semola e ricoprite di pellicola.Potrebbe impiegare dalle 4 alle 6 ore.KONICA MINOLTA DIGITAL CAMERA

Quando  sarà raddoppiato cospargete di farina fioretto il piano e rovesciate sopra l’impasto,sgonfiatelo leggermente con i polpastrelli fino ad ottenere l’altezza di 1 cm al massimo.KONICA MINOLTA DIGITAL CAMERACospargete di farina fioretto anche la superfice.KONICA MINOLTA DIGITAL CAMERA

Le dimensioni della formina taglia-biscotti che ho scelto io non superano i 7 cm nella parte più larga Potreste più semplicemente con un tarocco ricavare le forme che preferite,ad esempio si possono fare dei filoncini da tagliare in tanti piccoli quadrotti!

Se decidete di farli più alti o più grandi dovrete aumentare i tempi di cottura.KONICA MINOLTA DIGITAL CAMERA

Riponete i vostri bocconcini di pane su una teglia ricoperta di carta forno,coprite con la pellicola e lasciate lievitare ancora 1 ora e mezza circa.

Riscaldate il forno in modalità statica sopra e sotto a 200° con un pentolino d’acqua all’interno.

Quando avrà raggiunto la temperatura infornate per 25 minuti circa,non dimenticate che se volete farli più grandi dovranno cuocere un pochino in più.

Sono veramente buonissimi! Provateli 😉KONICA MINOLTA DIGITAL CAMERA

 

Altre  idee per San. Valentino (clicca sul link per vedere le altre ricette )

Liquore al bacio perugina 

Cioccolatini ripieni

Plumcake con il cuore

P.S :

Se provi questa ricetta dimmi del tuo risultato e se ti è piaciuta.

Ti invito a condividere i tuoi esperimenti nel gruppo “Le ricette del bimby e la pasta madre”  e se vuoi rimanere aggiornata sulle ricette del mio blog lascia il tuo “mi piace” sulla mia pagina Facebook! 😉

 

 

10868295_1117047621658671_2037098265705016783_n

 

Precedente Scaldatelli con esubero di licoli (quelli pugliesi) Successivo I grissini con esubero di lievito madre

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.